In Svizzera, alcune malattie infettive sono soggette all’obbligo di dichiarazione. Ne fanno parte determinate malattie sessualmente trasmesse come HIV, clamidie, gonorrea, epatite A, B e C e sifilide. Se è diagnosticata una di queste infezioni, dev’essere notificata all’Ufficio del medico cantonale del Cantone di riferimento e all’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).

Sulla base di queste informazioni, l’UFSP esegue periodicamente studi sulle infezioni sessualmente trasmissibili soggette all’obbligo di dichiarazione ottemperando così alle disposizioni della legge federale per la lotta contro le malattie trasmissibili  (legge sulle epidemie).

 

In realtà, il numero dei nuovi casi diagnosticati ogni anno non corrisponde al numero effettivo di nuove infezioni in Svizzera: se una persona infetta non si reca dal medico, l’infezione non può essere diagnosticata. Si tratta di una situazione abbastanza frequente nelle malattie a trasmissione sessuale che presentano scarsi sintomi.

Di conseguenza, i dati epidemiologici forniti regolarmente dall’UFSP non esprimono tutte le nuove infezioni presenti in Svizzera, ma esclusivamente le nuove infezioni diagnosticate. Questo significa che le tendenze epidemiologiche non riflettono sempre l’evoluzione effettiva delle epidemie, ma unicamente lo stato di salute della popolazione che si è sottoposta a consultazione e depistaggio (test).

 

Riassumendo, si può affermare che le infezioni più facilmente trasmissibili sono le più diffuse e riguardano prevalentemente i giovani. La maggioranza delle nuove infezioni è diagnosticata nei grandi agglomerati urbani e nel complesso le persone in età sessualmente più attiva (tra 25 e 35 anni) sono maggiormente toccate dalle infezioni sessualmente trasmissibili (IST) tranne l’HIV). Le principali fonti d’infezione sono i contatti sessuali orali, anali e vaginali non protetti.

 

In quanto partner dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) per l’attuazione del programma nazionale «HIV e altre infezioni sessualmente trasmissibili (2011-2017)», SALUTE SESSUALE Svizzera si impegna affinché tutte le persone in Svizzera siano sufficientemente informate e sensibilizzate in merito alle malattie sessualmente trasmissibili e che conoscano le adeguate misure di protezione.

 

Inoltre, SALUTE SESSUALE Svizzera partecipa al sistema svizzero di monitoraggio delle infezioni sessualmente trasmissibili.

 

Partner

Ufficio federale della sanità pubblica, sezione Prevenzione e promozione

Aiuto Aids Svizzero

– Sito della campagna LOVE LIFE

 

Persona di contatto:
Barbara Berger
barbara.berger@salute-sessuale.ch
tel. +41 31 311 44 08